Shopping Cart
Your Cart is Empty
Quantity:
Subtotal
Taxes
Shipping
Total
There was an error with PayPalClick here to try again
CelebrateThank you for your business!You should be receiving an order confirmation from Paypal shortly.Exit Shopping Cart

Medicina Estetica, Anti-Aging e Rigenerativa

Dermatologia Cosmetologica e Flebologia

Medicina d'Urgenza e dei Disastri

LASER RESURFACING (CO2/Erbium/Diodi)

Il laser resurfacing rappresenta una tecnica di trattamento per mezzo laser che permette di utilizzare il calore generato di un fascio di luce con una certa lunghezza d’onda e intensità per rimuovere/abladere gli strati medio-superficiali della pelle. La pelle che risulta è più morbida, meno rugosa, con minor segni d’invecchiamento, con un tono/carnato migliore.    

 Indicazioni del laser resurfacing: ·   

  • rimozione delle rughe superficiali ·
  • attenuare la pigmentazione (casi selezionati) ·
  • lisciare la pelle ruvida ·
  • migliorare l’aspetto superficiale di cicatrici da acne o altre cicatrici superficiali.  

Come avviene il trattamento: 

Anestesia:

Solitamente si somministra un sedativo prima di iniziare e/o si effettuano i blocchi tronculari o l’anestesia locale per mezzo iniettivo previo la detersione/disinfezione accurata della parte da trattare. L’anestetico topico non è sufficiente. 

Profilassi:

Si richiede una profilassi antibiotica 2 ore prima del trattamento e successivamente per altri 2-3 giorni secondo le prescrizioni, con protezione gastrica e fase di riabilitazione intestinale se necessario. Profilassi anti-erpetica.

Protezione:

Durante il trattamento Erbium Co2, gli occhi vengono protetti da due gusci e le orecchie tappate, il macchinario è rumoroso. 

Trattamento:

Il trattamento inizia con il primo passaggio sull’area da trattare e continua fino quando non si raggiunge la profondità desiderata per l’ottenimento del risultato. Il sanguinamento è minimo e si ferma rapidamente. 

Finito il trattamento si applica la crema antibiotica e riepitelizzante (non corticosteroidi) e placche di medicazione abase di fitostimoline, collagene e silicone, da mantenere pe le successive 24 ore quando avrà luogo il cambio di medicazione e il primo controllo. 

Dopo il trattamento:

Quando l’effetto dell’anestetico svanisce si può verificare un fastidio che si può controllare con antidolorifici tradizionali. Oltre il fastidio, l’edema (il gonfiore) è un evenienza molto comune che non supera 2-3 giorni. Il restitutio ad integrum avviene dopo circa 10-14 giorni. Durante questo intervallo il paziente deve evitare assolutamente il contatto con le polveri, ambienti inquinanti, vapore, ecc.  

Attenzione!

Una volta epitelizzata, la cute rimarrà rossa per circa 4-6 mesi. L’esposizione al sole è sconsigliata per i 6-10 mesi successivi al trattamento. In tutte le stagioni deve essere applicata una crema con un fattore alto di protezione UVA e UVB, di almeno 30.

Accertatevi che la vostra pelle sia idonea per questo tipo di trattamento. Richiedete tutte le informazioni necessarie al vostro medico e fornite tutte le informazioni necessarie.

Controindicazioni:

Diabete, tendenza alla formazione di cicatrici cheloidee, coagulopatie, HIV e altre patologie autoimmune, gravidanza, allattamento, lesioni della cute, reazioni anomale alla lunghezza d'onda laser, aspettative non realistiche, dismorfofobismo.