Dr. Gabriela Silvana Vasilescu - Medicina Estetica, Anti-Aging e Rigenerativa
Cosa rappresenta la PRESSOTERAPIA? 

La pressoterapia è un massaggio meccanico terapeutico che aiuta a contrastare gli edemi e migliorare la circolazione attraverso l'attivazione di una pressione quindi una tecnica fisioterapica strumentale con finalità di riduzione edema di origine veno-linfatica.   

Come funziona la PRESSOTERAPIA?

Questa compressione/pressione esterna avviene in modo sequenziale (dalla sezione più esterna verso il tronco- esempio dal piede o dalla mano verso il tronco) per mezzo degli applicatori specifici divisi normalmente in minimo 3 sezioni: gambali, bracciali o fascia addominale collegati a pompe speciali che provvederanno a gonfiarli. Le sedute di preso terapie normalmente avvengano dopo aver sbloccato manualmente i centri di raccolta del sistema linfatico (svuotamento delle stazioni linfonodali, partendo da quelle sopraclaveari, passando poi a quelle inguinali e terminando con quelle poplitee). Le apparecchiature per la pressoterapia, attraverso pressioni dosate ai tessuti, facilitano il drenaggio del liquido interstiziale e dei soluti, attivando anche la circolazione venosa e liberando l'ambiente extracellulare dalle scorie che le cellule costantemente riversano. La pressione non viene esercitata contemporaneamente su tutta la superficie coperta dai segmenti o dai gambali, ma secondo una sequenza centripeta che è quella seguita dal sangue venoso e dalla linfa. La sequenza pressoria favorisce l'entrata del liquido interstiziale nei vasi linfatici e nell'albero circolatorio, attivandone il naturale percorso. E' importante ricordare che a pressioni più alte non sempre corrispondono effetti e benefici maggiori; la pressione massima esercitata non dovrebbe superare la pressione arteriosa minima per non ostacolare l'arrivo di sangue ossigenato nei tessuti. E' quindi consigliabile non superare una pressione di 60-80 mm di mercurio. 

Cosa succede dopo aver fatto le sedute di PRESSOTERAPIA? 

L’appareccho di presso terapia realizza un drenaggio veno-linfatico blando mediante un  massaggio pneumatico con compressione controllata. Di conseguenza: -       viene stimolata e preservata la circolazione di ritorno venoso e linfatico con riduzione notevole o eliminazione degli edemi che stanno alla base di varie patoogie e inestetismi cutanei importanti, migliora anche la sintomatologia dolorosa -       migliora la circolazione sanguigna e lo stato di ritenzione idrica -       favorisce l’assorbimento dell’edema linfatico e venoso -       previene la comparsa delle formazioni varicose -       riduce e/o elimina la sensazione di pesantezza al livello degli arti inferiori -       migliora il trofismo e l’elasticità cutanea -       ottimo trattamento coadiuvante per combattere la cellulite e l’obesità. 

Quali sono le indicazioni e le controindicazioni della PRESSOTERAPIA?

La pressoterapia è indicata per insufficienza circolatoria, stasi linfatica e linfedema/ritenzioni (accumulo di liquidi negli spazi interstiziali dell'organismo), fibrosi cutanea reattiva ed edema duro, post interventi chirurgici, patologie articolari e ipotonie muscolari, inestetismi cutanei provocati dai microdeficit circolatori (panniculopatie fibroedematosclerotica – cellulite) ed è controindicata nei casi di insufficienza cardiaca, lesioni cutanee, linfangiti, tromboflebiti, insufficienza arteriosa periferica, plessopatia, neuropatie, diabete, gravidanza. 

Cosa si sente dopo aver fatto una seduta di PRESSOTERAPIA? 

 La pressoterapia trasmette una immediata sensazione di benessere, attenuando il senso di tensione e pesantezza e regalando una cute più elastica e movimenti più fluidi. E' inoltre di facile associazione con altri trattamenti estetici o terapie mediche utilizzate per prevenire o attenuare gli inestetismi e le patologie sopra descritte.

Quante sedute occorrono?

Il medico stabilisce la quantità di sedute al quale il paziente si deve sottopore. In base all’entità del disturbo presentato o dell’inestetismo da trattare spesso sono necessari più cicli di pressoterapia, ognuno composto da circa 10/12 sedute da trenta minuti ciascuna. Ogni seduta, inoltre, si svolge generalmente a cadenza settimanale.

Quanto costa una seduta di PRESSOTERAPIA? 

 Il costo della pressoterapia varia molto in base al centro al quale ci si rivolge. I prezzi variano da 30 a 60 euro circa a seduta. Gli apparecchi per la presso terapia domiciliare hanno un prezzo che varia da 350 a 900 euro.
Presso i nostri centri le sedute di PRESSOTERAPIA sono inserite in modo gratuito nei programmi di trattamento per l'insufficienza veno-linfatica, PEFS (cellulite), post-chirurgia. 

Attenzione!Se ci sono dubbi nelle indicazioni del trattamento di PRESSOTERAPIA, vi conoscete con problemi vascolari importanti oppure avete avuto dei processi flebitici o ulcere venose o arteriose nel passato, prima di inziare un ciclo di presso terapie mediche il vostro medico deve farvi un esame ecocolor doppler per scartare le possibilità di affezioni venose importanti o processi flebitici in atto, insufficienze arteriose gravi ecc.