Dr. Gabriela Silvana Vasilescu - Medicina Estetica, Anti-Aging e Rigenerativa
CAPILLARI - TELEANGECTASIE 

I Capillari sono sottilissimi vasi sanguigni situati tra il ramo terminale di un’arteria e quello inziale di una vena; la loro caratteristica principale è quella di formare un fittissimo intreccio definito "Rete Capillare".

Le Teleangectasie sono dilatazioni ulteriori dei vasi superficiali della cute; esse possono essere segnali di malattie di carattere generale. Possono avere come fattori di scatenamento l'esposizione prolungata al sole, lampade abbronzanti, fragilità capillare, predisposizione genetica ecc.

Lo Spider Naevi è una particolare forma di teleangectasia costituita da più capillari che si dipartono da un punto centrale.

Quando la teleangectasia appare su cute già eritrosica il quadro clinico è un quadro eritematoteleangectasico (sottotipo I della rosacea). In certi casi può coesistere un certo edema ("gonfiore") che può essere anche leggermente indurito. La maggioranza dei soggetti non va oltre questo stadio. Per definizione si parla di rosacea di tipo I quando l'eritema sulla superficie convessa del viso è presente da almeno tre mesi.

Lo stadio della rosacea papulosa è caratterizzato dalla comparsa di papule e/o pustole molto spesso su un fondo eritematoso.Talvolta possono essere coinvolti anche il cuoio capelluto e il collo.I batteri non sono responsabili delle pustole e delle papule della rosacea.Il quadro clinico della rosacea può talora coesistere con il quadro clinico della dermatite seborroica.Attualmente questi due sottotipi sono considerati nettamente distinti :nel tipo eritemateleangectasico il flush è prevalente.così come la presenza della cute sensibile;nella forma papulopustolosa questi due elementi non sono sempre rilevanti.Nel secondo tipo la cute appare in genere più seborroica.Qualcuno arriva a parlare di " due rosacee diverse"



Lo stadio terminale è il fima (sottotipo 3)cioè il rigonfiamento di determinate aree del viso;quello che si verifica più di frequente è il rinofima cioè l'aumento sproporzionato del volume del naso. Il rinofima è una caratteristica quasi esclusiva del sesso maschile e si presenta sotto quattro varianti cliniche diverse. 

L'acne rosacea ed è dovuta a microbi o disturbi del sistema endocrino; sono colpiti principalmente i soggetti tra i 30 e i 50 anni. Si aggrava in situazioni di forte stress, problemi digestivi o dall’assunzione di alcolici.

Tipi di laser/ apparecchiature per trattare tali patologie:


- Laser Diodo
- Laser ND Yag Impulso lungo
- Dye Laser
- Co2 Erbium
- Luce Pulsata
- Terapia Fotodinamica, 
insieme alle terapie standard ambulatoriali, terapie topiche e sistemiche ove richiesto, e programmi di mantenimento domiciliare (stile di vita, trattamenti domiciliari ecc).

Informazioni Generali sull’intervento

Il trattamento laser offre sin da subito un netto miglioramento, i capillari rotti vengono metabolizzati fino a scomparire definitivamente. Durante il trattamento laser vengono indossati degli occhiali di protezione specifici. Si utilizzano sistemi di raffreddamento della cute per evitare il riscaldamento eccessivo e quindi oltre il fastidio anche il rischio di creare danni irreversibili alla cute. Dopo il trattamento laser permane un arrossamento per circa 48-92 ore; viene prescritta una crema lenitiva e filtro solare totale con l'indicazione di non esporre le zone trattate al caldo o al freddo eccessivo e per non meno di 3-4 mesi evitare l'esposizione al sole. Quando si utilizza un laser ablativo per il fima (rinofima per esempio) la cute va preparata prima dell'intervento idoneamente; si procede con l'anestesia tronculare o locale per via ineittiva; il laser ablativo deve essere eseguito in ottime condizioni di sterilità e protezione; dopo il trattamento le medicazioni e controlli sono importanti. 

Il tipo di intervento può richiedere da 2 a 4 sedute in ambulatorio a seconda del caso, a intervallo di 2-3 settimane una dall'altra.

Nei 1-2 mesi antecedenti all’intervento deve essere evitata assolutamente l’esposizione solare.

Attenzione: I trattamenti laser ablativi e non ablativi devono essere eseguiti solo da personale medico qualificato con comprovata esperienza nel settore. Chiedete sempre tutte le informazioni nel riguardo, comunicate al medico tutte le vostre patologie e/o allergie, seguite attentamente le indicazioni del vostro medico.