Dr. Gabriela Silvana Vasilescu - Medicina Estetica, Anti-Aging e Rigenerativa
Che cos'è il Dermaroller?

E' un dispositivo medico, sterile e monouso per garantire la massima sicurezza al paziente mediante il quale si esegue la tecnica di Micro-needling (microperforazione cutanea).

Qual'è il meccanismo di azione del DERMAROLLER?

Il processo fisico è piuttosto complesso, ma il meccanismo è, in realtà, molto semplice. Il principio del micro-needling effettuato con DERMAROLLER consiste nello sfruttamento della naturale capacità di auto-guarigione dell’organismo. L’organismo reagisce all’introduzione de microaghi, come reagirebbe a qualsiasi altro oggetto che penetra la cute. La differenza è nella dimensione dell’oggetto - il micro-ago.

L’inserimento di piccoli e sottili aghi chirurgici (appositamente progettati) nella cute stimolano la proliferazione di nuove cellule. La missione finale di tali cellule è di trasformarsi in collagene che si integra con quello esistente nell’epidermide iniziando un processo di riempimento/ristrutturazione naturale cutanea dando maggiore spessore alla cute, riempiendo cicatrici atrofiche e rughe e avviando una completa rigenerazione della pelle con  un netto miglioramento della trama, della tonicità, della luminosità, e della compatezza cutanea. Il trattamento di microneedling con DERMAROLLER promuove anche una neoangiogenesi (formazioni di nuovi capillari sanguigni) quindi la pelle usufruirà di maggior quantità di ossigeno al livello superficiale. 

Quali sono le indicazioni del DERMAROLLER?

- cicatrici post-acneiche, post-chirurgiche, ipertrofiche e atrofiche- rughe labbro superiore e intorno agli occhi,- fotoinvecchiamento (danni da sole),- smagliature da parto, smagliature di recente data,- esiti da ustioni, - esiti pigmentari,- pori dilatati, comedoni, microcisti cutanee,- squilibri della produzione del sebo,- coadiuvante nel trattamento contro la perdita dei capelli, diradamento dei capelli,- coadiuvante nel trattamento per combattere gli inestetismi cutanei (PEFS - cellulite, ipotonie, pelle asfittica ecc).

Occorre anestesia per il trattamento con DERMAROLLER?

Per poter effettuare un buon trattamento Needling si esegue una anestesia locale da contatto. L’ anestesia si effettua applicando sulla cute del volto una crema anestetizzante contenente lidocaina, tetracaina e prilocaina previo un blando peeling per preparare la pelle e aumentare la ricezione del prodotto. La crema va applicata ogni 10 minuti per almeno quattro volte. Trascorsi 40 minuti si valuta se è avvenuta l’anestesia provando a toccare la cute con la punta di un ago: non si deve sentire dolore; il contatto dell'ago con la pelle viene percepito ma senza avvertire dolore. Se l’anestesia non è ancora completa si prosegue con l’applicazione della crema ogni 10 minuti.  In alcuni casi viene fatta un'anestesia tronculare o del plesso con anestetici  a base di lidocaina, carbocaina e prilocaina.Come viene fatto un trattamento con DERMAROLLER?Dopo aver rimosso, con una garza, il residuo di crema anestetizzante ed essersi accertati dell’avvenuta anestesia, si passa l’area da trattare con soluzione di soluzione disinfettante non alcolica, per eliminare le tracce di grasso della cute e la carica batterica. Si stira la cute tra il primo ed il secondo dito fino a renderla piana, a questo punto si inizia a passare con il rullo esercitando una pressione media uniforme e costante. L’area trattata deve diventare completamente rossa e ricoperta in modo uniforme da puntini di emorragia.Per ottenere una perforazione uniforme è opportuno passare il rullo in tutte le direzioni, circa 5-6 passaggi per direzione. Terminata la microperforazione si passa sull’area trattata una soluzione di Alluminio Cloruro al 40 % in alcool isopropilico al 70 % per un’ ulteriore disinfezione, per coagulare eventuali microsanguinamenti, per astringere e sfiammare l’area trattata. Si passa un velo di Unguento Cicatrizzante ai PEG su tutta l’area trattata che deve essere lasciata aperta. L’Unguento ai PEG verrà poi utilizzato a domicilio come medicazione aperta, mattino e sera, per il tempo di riparazione dell’area trattata.

Come si deve pulire l'area trattata con DERMAROLLER al livello domiciliare?

Si consiglia di non lavare con acqua e detergente la parte trattata ma detergere con un batuffolo di cotone imbevuto di soluzione acquosa pronta di Benzalconio Cloruro (Disintyl), successivamente applicare l'unguento ai PEG. Come camouflage è permesso il Covermark oppure il correttore Bionike (dopo cca 48-72 ore dal trattamento). L’esposizione alla luce diretta del sole è da evitare fino a quando la cute non ha terminato la fase d’arrossamento post trattamento. 

Quali sono le controindicazioni al trattamento di needling con il DERMAROLLER?

- Infezioni in atto della cute
- Alterazioni della coagulazione
- Difetti di cicatrizzazione
- Gravidanza e allattamento
- Tumori cutanei e nevi rilevati diffusi
- Acne in fase attiva
 - Eczema o Dermatite Atopica in atto
- Rosacea o eritrosi importante
Psoriasi
- Cheratosi attiniche diffuse   

Quanti trattamenti occorrono per ottenere i risultati?

Il numero dei trattamenti dipende dalle condizioni cutanee iniziali e dallo scopo che si vuole perseguire. In generale occorrono, per vedere i primi risultati, tre trattamenti eseguiti a distanza di due-tre mesi l’uno dall’altro.  

Quanto costa un trattamento di DERMAROLLER?

Il prezzo di un tratamento varia da euro  350,00 a euro 450,00.

Quali sono i trattamenti che si possono abbinare al DERMAROLLER?

1. Il trattamento Needling associato a PDT – fotoneedling(tecnica studiata e messa a punto nel 2008 da Dr. Vasilescu – Dr. Buttinoni).  
Il trattamento Needling può essere associato alla Terapia Fotodinamcica (PDT) per ottenere un Peeling Fotodinamico particolarmente valido (tecnica messa a punto da Dr. Vasilescu – Dr. Buttinoni 2008). 

Infatti, il trattamento Needling induce uno stato infiammatorio dell’area trattata, una condizione ottimale per un trattamento fotodinamico. Pertanto se nello stesso giorno del trattamento con il DERMAROLLER oppure il giorno seguente al trattamento si applica il fotosensibilizzante Acido AminoLevulinico per un tempo variabile in base alla patologia da trattare che può essere da un minimo di 30 minuti ad un massimo di tre ore e poi si espone alla luce rossa (terapia fotodinamica) di 630 nm di lunghezza d’onda, somministrando circa 75 J/cm2, si ottiene un valido Peeling Fotodinamico che collabora all’azione rigenerativa del trattamento col DERMAROLLER. Le due tecniche, che hanno un meccanismo d’azione differente, insieme agiscono in sinergia, potenziandosi a vicenda.   

2. Il trattamento con DERMAROLLER associato a farmaco: 
Le Microperforazioni cutanee possono servire anche per far penetrare nel derma farmaci applicati sulla cute che difficilmente potrebbero penetrare da soli. La tecnica viene utilizzata soprattutto nell'ambito tricologico per il trattamento coadiuvante contro la perdita dei capelli e diradamento dei capelli. 

Importante! La qualità del prodotto Dermaroller è garantita da decine di migliaia di trattamenti in tutto il mondo. Dermaroller ha ottenuto la certificazione di qualità sia della produzione che della distribuzione. Esiste un solo prodotto originale, chiedete l'etichetta del prodotto e verificate l'integrità della confezione