Dr. Gabriela Silvana Vasilescu - Medicina Estetica, Anti-Aging e Rigenerativa
Cosa significa BIORIVITALIZZAZIONE/RISTRUTTURAZIONE della pelle?

Stimolare al livello del derma la nuova produzione di acido ialuronico, collagene ed elastina, che sono i 3 principali componenti della matrice extracellulare. Quindi stimola la rigenerazione della pelle ed è indicata sia nelle pelli giovani, per prevenire e ritardare la comparsa dei primi segni dell’età, sia nelle pelli mature, per attenuare i segni dell’invecchiamento e sostenere le funzioni fisiologiche della pelle. 

Come avviene il trattamento di BIORIVITALIZZAZIONE/RISTRUTTURAZIONE?

Mediante l’iniezione nel derma di acido ialuronico di un certo peso molecolare insieme ad un pool di vitamine, minerali, aminoacidi,  polinucleotidi. Non si tratta di un “filler”,  quindi un riempimento bensì di una stimolazione naturale del processo di rinnovamento cellulare con aumento del grado di idratazione ed elasticità.

Cosa si vede dopo i trattamenti di BIORIVITALIZZAZIONE/RISTRUTTURAZIONE della pelle?

Dopo i trattamenti di rivitalizzazione/ristrutturazione la pelle diventa più luminosa, turgida, compatta, elastica, le rughe molto sottili si attenuano.

Che zone vengono trattate?

Viso, collo, décolleté, braccia, gomiti, mani, seno, addome, ginocchia, piedi, il lobo dell'orecchio. Esistono delle sostanze rivitalizzanti specifiche per il rassodamento delle aree che più facilmente vanno incontro a lassità, come la parte interna delle braccia e delle cosce o ginocchia. 

Quante sedute occorrono per vedere risultati apprezzabili? 

Una singola seduta di rivitalizzazione/ristrutturazione del derma non ha molto senso: nell’ottica di un trattamento di tipo curativo, bisogna prevedere un ciclo di sedute per avere dei risultati. Il numero e la frequenza delle sedute variano a seconda delle caratteristiche di ogni paziente. I programmi di trattamento sono personalizzati e vengono abbinati anche trattamenti domiciliari.  
Generalmente ad una persona di 50-60 anni che presenta un invecchiamento cutaneo di grado moderato sono consigliate 4-6 sedute a distanza di 10-15 giorni l’una dall’altra, seguite da una seduta di mantenimento ogni 4 settimane. Si possono abbinare trattamenti a base di terapia fotodinamica, botox, filler, peeling ecc. Invece una persona giovane 25-35 anni con un fotoinvecchiamento minimo o nullo, eseguirà 1 seduta al mese per tre mesi, una massimo due volte all'anno come profilassi. 

Il trattamento di BIORIVITALIZZAZIONE/RISTRUTTURAZIONE è doloroso? 

 L’ago utilizzato è sottilissimo (30 G) e la sua introduzione nel derma provoca solo un lieve fastidio sopportabile. A quei soggetti con una soglia del dolore particolarmente bassa, si consiglia in ogni caso di applicare sulla zona da trattare 1 ora prima del trattamento una pomata a base di lidocaina (anestetico locale). Ci sono prodotti utilizzati nella ristrutturazione della pelle che contengono una bassa percentuale di anestetico, se le condizioni cliniche del paziente lo permettono, l'impianto è facilitato.

Quali sono le reazioni secondarie che possono comparire?Come si deve comportare dopo il trattamento?

Nei giorni successivi al trattamento possono comparire nell’area trattata delle piccole ecchimosi (lividi), che scompaiono generalmente nel giro di qualche giorno e che comunque possono essere facilmente mascherati con un correttore. Per ridurre la probabilità che compaiano le ecchimosi si consiglia di evitare l’assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei (aspirina, nimesulide, ibuprofene, ketoprofene e similari) a partire da 5-10 giorni prima della seduta. E’ necessario astenersi dall’esposizione diretta al sole o a lampade UV ed evitare sauna e bagno turco nei 15 giorni successivi al trattamento. Evitare il freddo eccessivo o l'applicazione eccessiva del ghiaccio. Si consiglia sempre di applicare sulle zone esposte una crema con fattore di protezione 50+ .

Quanto costa un trattamento di BIORIVITALIZZAZIONE/RISTRUTTURAZIONE?

I prezzi variano da un minimo di euro 250,00 ad un massimo di euro 500,00.